Tendinite e borsite: sintomi e cure

Il sintomo che caratterizza la tendinite (e la borsite) è il dolore nella zona in cui si trova il tendine (o la borsa) infiammata.
Il dolore può manifestarsi anche solo a seguito di una pressione o durante movimenti effettuati attraverso l’uso del tendine stesso.
Durante l’attività fisica è possibile che il dolore si attenui, a seguito del riscaldamento e relativo rilassamento del muscolo, per poi ricomparire al termine dell’esercizio.
Il medico, per fare diagnosi, effettua un’anamnesi (analisi del passato del paziente) ed una visita approfondita.
Durante la visita spesso si evidenzia dolore nella zona in cui è presente il tendine, dolore che aumenta quando il muscolo a cui è attaccato il tendine lavora sotto resistenza.

Gli esami diagnostici che permettono di supportare la diagnosi di tendinite o di borsite sono l’ecografia e la Risonanza Magnetica Nucleare.
Le radiografie, invece, possono rivelare la presenza di calcificazioni.
Tante persone possono presentare calcificazioni nelle articolazioni, nei tendini o nelle borse, non presentando sintomi.

PREVENIRE LA TENDINITE O LA BORSITE

Prima dell’esercizio fisico eseguire un buon riscaldamento e lo stretching.
È consigliabile iniziare qualsiasi attività fisica con calma e arrivare alla massima intensità solo in un secondo momento.
Se si va a fare una saltuaria partita a tennis, bisogna riscaldarsi bene prima.

Se si passa molto tempo alla tastiera del pc, bisogna controllare che questa sia ad un’altezza corretta.
Anche se sembra di non stancarsi durante un’attività prolungata e ripetitiva, è sempre opportuno fare qualche pausa.
Gli esercizi di stretching e quelli per la forza sono molto utili per rafforzare le zone dove i muscoli sono più deboli.

Una postura corretta è sempre importante, sia quando si lavora, sia quando si fa ginnastica, sia quando si cammina.
Il condizionamento corretto dei muscoli coinvolti è una componente fondamentale della prevenzione.

COME CURARSI

Premesso che una tendinite che perdura per due, tre mesi rischia di diventare cronica, è sempre bene intervenire immediatamente nel caso i sintomi inizino a manifestarsi.

Se la causa è il sovraccarico od un trauma, è fondamentale ridurre la fonte dello stress e la pressione sul tendine o sulla borsa.

Se ad esempio la causa è legata a microtraumi da postura al computer, occorre assumere una postura corretta e mantenerla per non affaticare il polso, o il gomito o la spalla.

In generale:

  • Mettete a riposo il tendine: non fate sforzi ed evitate i traumi.
  • Usate la borsa del ghiaccio per 10 minuti due, tre volte al giorno.
  • Evitate i movimenti ripetitivi e il sovraccarico degli arti.
  • Fare esercizi di stretching dei muscoli interessati.
  • Utilizzare un tutore per mettere a riposo l’articolazione.
  • Prima di fare uno sforzo o di fare attività fisica, riscaldarsi per bene ed effettuare stretching.

Se il problema persiste o non migliora, chiedere aiuto al medico.

Recent Posts